Wolf Srls


Via Andrea Doria 34/A - 00192 Roma
Tel. 0639732348
P.IVA 14706901007

Capelli uomo 2019: tagli e acconciature di tendenza

Se lei va pazza per il taglio medio, anche lui non sarà da meno. Il falso carré è il taglio maschile che detterà la tendenza per tutto il 2019. Ma non è l'unico.

Le mani nei capelli. È su questo tipo di gestualità che si sono confrontati i guru dell’hairstyling maschile prima di stabilire le tendenze dei tagli di questa primavera-estate. 

È facile, quindi, intuire come mai abbiano passato l’esame «a pieni voti» sia i ciuffi lunghi sia le mezze lunghezze da surfista, di quelle che, per intenderci, diventano ancora più sexy quando sono raccolte in un mini bun. E tutto il resto (cioè basette, baffi, rasature etc..)?

IL TREND DI STAGIONE: IL FALSO CARRÉ
«Con la nuova collezione della Primavera/Estate, Splash Out, Jean Louis David intepreta un uomo dal mood romantico, un rubacuori. Il taglio di punta della stagione è un falso carré sfilato e destrutturato che conserva le lunghezze davanti per giocare con versatilità nello styling. Ma i capelli corti in barber style non tramontano: si lavora con le rasature su nuca e lati lasciando però sempre i capelli davanti leggermente più lunghi, da lavorare con gel o pasta e portare tutti indietro».

BRIZZOLATO, SEDUZIONE MASCHILE
«Il brizzolato, che sia tendente al bianco o sale e pepe, è intramontabile, conserva sempre il suo fascino. Unica condizione, queste sfumature stanno bene sono con i capelli corti, altrimenti danno un aspetto trasandato (stile rock star anni Settanta) assolutamente anacronistico e fuori moda».

SEXY CON I CAPELLI RICCI 
«L’effetto trasandato è out. Perciò, chi vuole mantenere i capelli ricci, deve trattarli con cura per evitare che appaiano crespi e opachi. Per quello che riguarda i tagli, per i più giovani il riccio punta su lunghezze medie o medio-lunghe da portare con naturalezza sciolti sulle spalle e indietro sulla fronte a scoprire la testa. Per gli uomini più adulti, meglio un riccio soft da portare con un ciuffo discreto e i capelli corti su nuca e lati».

LO STYLING DA PROVARE
«La parola d’ordine è versatilità. L’uomo non è più stereotipato e classificato secondo un tipo di taglio, è il suo stile a scegliere un look capelli che lo renda unico, confident. Così, c’è chi punta sul Barber Style e mette in primo piano basette lunghe (generalmente legate a barba o pizzetto), chi gioca con le sfumature eseguite a tondeuse per mettere in risalto gradazioni di lunghezza sui capelli molto corti. E poi c’è chi sceglie i tagli dove le lunghezze sono protagoniste di ciuffi sfilati che permettono di variare con lo styling. Sì ai prodotti di styling come paste, polveri e spray che danno effetto volutamente spettinati, ma anche a gel e cere per scolpire e creare stili classici, rock, barber».

Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più